E’ estate……

estate.jpg
Potevano mancare i papaveri per annunciare che oggi è estate??!!!!!!
I miei fiori preferiti, li ammiro fra i campi, lungo le strade che percorro….uno spettacolo che mi affascina ogni volta che li osservo…..
E’ la stagione che adoro, le giornate assolate, i paesaggi caldi, il mare, i covoni di fieno, i papaveri e le spighe nei campi…..le sere che non finiscono mai, con i profumi nell’aria e purtroppo solo in campagna le lucciole che le illuminano….
********
Qualche giorno fa è stato il compleanno di mia sorella,
cosa regalarle… se non qualcosa fatto da me, qualcosa da mettere nella sua nuova cucina rustica…..
regalo stefy.jpg

cosa saranno??? ma porta pane da mettere in tavola, rivestiti con stoffa che richiama le sue tende e rifiniti con sangalli, pizzi e poteva mancare un gessetto??!!!!!!!!
regalo stefy2.jpg

e un cuore profumoso da mettere nel nuovo bagno….
SMACK STEFY !!!!!!!!
********
Ieri finalmente sono riuscita, con l’aiuto maschile………, a montare la nuova applique….erano due mesi che aspettavo di ritarla, i ragazzi che le producono sono molto bravi ma lenti nel consegnare………
applique.jpg
eccola nel suo splendore!! mi piace, tanto!!
Particolare, no?
******
Essenso il blog qualcosa di mio, dove scrivo i miei pensieri, i miei hobby, quello che mi frulla in testa in un momento particolare, il mio angolo di riflessione, mi piace scrivere di una sensazione che ho avuto nel leggere le prime pagine di un libro……libro che quando sono entrata in libreria mi ha colpito, mi piace la scrittrice, suo marito attore (anche come uomo!!) e la copertina…..”venuto al mondo”…..
…quest’anno ha fatto la muta, ha lasciato le ossa di bambino per diventare un grosso airone zoppicante che ancora non controlla bene i suoi movimenti. Ha cominciato a guardare fisso per terra come un cercatore d’oro, a uscire di casa senza salutare, a mangiare in piedi davanti al frigorifero…….Mi volto indispettita al suono del suo vocione scorbutico che mi cerca solo per pretendere, per rimproverarmi. Che fine ha fatto quella piccola voce querula che mi ha accompagnato per anni? Riuscivo a parlarci così bene, sembrava accordata sulla mia. Adesso mi fa pena. Quando dorme, quando il suo viso si distende, immagino che deve mancare anche a lui quel corpo gentile, divorato in pochi mesi dall’orco della pubertà, e che ancora lo cerca nel sonno. Per questo non vuole svegliarsi. Mi chino, gli tiro via il lenzuolo dalla testa, gli tocco i capelli che si sono fatti ispidi, mi scaccia………….
……..così gli parlo in cucina, mentre spalma nutella sui biscotti. Si prepara piccoli panini che inghiotte in un solo boccone. Ha la bocca sporca, ha riempito il tavolo di briciole, ha aperto male i biscotti, ha strappato il pacco fino in fondo. Non dico niente, non posso rimproverarlo di continuo……
Sensazione che parlasse di me e di mio figlio, dello stato attuale della nostra vita…..così identico a mio figlio, così identica a me come madre…….sensazione che non sono sola a rincorrere un figlio in fuga dal suo mutarsi, figlio che sta crescendo, che sta diventando uomo……
gimmy.jpg
*******
e se non mi vedrete passare a trovarvi, questa mamma è a rincorrere suo figlio…..
tempo di esami……

E’ estate……ultima modifica: 2009-06-21T18:36:00+00:00da angie-angie
Reposta per primo quest’articolo

14 pensieri su “E’ estate……

  1. Ohhh…finalmente riesco a vedere quellecos edi cui avevamo parlato tanto.
    I tuoi lavori: belli i cestini per tua sorella “pandant” con le tendine, ti pare poco?
    E della novità del “cuoricino” cosa ha detto?
    Per la lampada, è spettacolare….dove l’hai messa, in sala? Davvero bella e d’effetto.
    Ma il mio occhio “clinico” ha notato delle migliorie nella grafica delle foto o sbaglio? Più impegno o più tempo?
    Se ti va, vai a trovare questa amica: http://aghinobirichino.myblog.it….le ho appena fatto il template e modifiche varie, dimmi se ti piace.
    Baciotti,
    Ros

  2. Non ho ancora letto il nuovo libro di Margaret Mazzantini, ma lessi “Non ti muovere” e…non l’ho mai dimenticato, al punto che lo rileggerei volentieri per la seocnda volta, se non avessi altri libri pronti e impazientid essere letti 😉

    I figli….i figli si staccano, perchè devono assolutamente crescere, diventare forti e indipendenti. Ci contestano, perchè siamo la loro unica valvola di sfogo, quella sicura però….che non farò mai male. I figli che crescono, sono distratti, disordinati, perchè chissà mai cos’hanno in testa…I nostri figli, sembrano dimenticarci, hanno scoperto il mondo, sanno di avere la forza necessaria per affrontarlo anche da soli, senza il nostro aiuto.
    Ma è tanto bello veder crescere “un uomo”, è un’esperienza unica…
    E vedrai, che è un periodo che passerà, la loro mamma, sarà la donna che più ameranno….Sempre.
    Trattieniloooo …e dagli un bacio da parte mia.
    Ros

  3. e’ verissimo cio’ che ha detto rosanna..i figli sono cosi’..lo siamo stati anche noi…magari erano altri anni,avevamo dei modi di fare diversi,ma sempre un po’ ribelli,sempre con la voglia di staccarci…ora che siamo grandi vorremmo tornare piccoli e nn mollare piu’ chi ci ha messo al mondo…..
    gianmarco in bocca al lupo per gli orali…..e nn far correre troppo mamma…che poi le viene il fiatone!!!!

    i regali fatti a tua sorella son proprio belli ed e’ originalissima la lampada!!
    baci e buona serta
    laura

  4. Ciao Angie,
    grazie per la visita, sì Rosanna é veramente un tesoro, sono proprio felice di averla incontrata.
    Come ti capisco provo le tue stesse senzioni, mio figlio ha 15 anni, é un momento molto difficile contesta e polemizza su tutto; credimi certe volte vorrei trovare la valvolina per sgonfiarlo, ma poi lo guardo e cerco di tornare con la mente alla sua età e capisco quanto é difficile …. dobbiamo solo avere pazienza, Rosanna ha ragione é giusto che crescano, noi dobbiamo solo esserci, pronti se chiedono il nostro aiuto.
    Anche Stefano sta facendo gli esami di 3a mesia, l’anno scorso é stato bocciato abbiamo scoperto che é dislessico, speriamo bene!
    In bocca al lupo al tuo ragazzo per gli esami.
    Un abbraccio, Sonia

  5. Ma brava, la mia grafica provetta *___* Devo cominciare a preoccuparmi?
    E come si chiama questo programmino che fa le cornici? O è un programma di grafica tipo il mio Gimp?
    Passa da me, anche io ho omaggiato l’estate, con tanto di fiori da mio giardino, con una poesia e un “indovinello”…che quà mica stò a “pettinà le bambole” cosa credi? Io produco, non vado mica al cinema come te…

  6. Buona estate Angie!! I papaveri riempiono davvero il cuore con il loro colore , e le lucciole.. dopo tanti anni sono riapparse ed è stata una bellissima sorpresa.
    Un grande in bocca al lupo per gli esami del tuo ragazzo!!!

  7. Buona estate abche a te!!!
    Bellissima applique e regali per tua sorella…augurissimi!!!
    Il libro è sicuramente da leggere, grazie per la recensione.
    In bocca al lupo per esami di tuo figlio…quando ha gli orali???
    Baciotti
    Mariarita

  8. Ecco dei nuovi lavori di Angela.
    Sono bellissimi e quelle trine e sangalli sono deliziosi e lo stesso il cuore.
    L’applique è bellissima e mi ricorda quelle che erano esposizione all’outlet di Scandicci ti ricordi? Comunuqe sono bellissime, chissà che figura che farà nella tua casa. Con il buon gusot che hai penso che la tua casa deve essere bellissima ed accogliente.
    Le parole che hai scritto su tuo figlio non posso commentarle perchè non sono mamma e tante cose mi sfuggono ma sono figlia ed essere amati così come tu ami i tuoi è la cosa più bella del mondo, ma sono cose che si capiscono più avanti nell’età.. pensa io l’ho capito da poco ed ho ben 31 anni…. ;).
    Un bacio Angela ed un abbraccio forte forte.

    Sabina

  9. cara angela mi sono commossa davanti ai tuoi post è tutto vero quello che dici dei figli e sono le mie stesse sensazioni solo che la mia non si ferma ad ascoltare….è il carattere ???? chissa ma io continuo a dire sempre le stesse cose xke la mia mamma mi diceva che bisogna sempre parlare ..parlare con i figli anche se loro fanno finta di non ascoltare dentro il cuore rimane…….bacioni Anna

  10. E una donna che reggeva un bambino al seno disse:

    Parlaci dei figli.

    E lui disse:

    I vostri figli non sono figli vostri.

    Sono figli e figlie della sete che la vita ha di sè stessa.

    Essi vengono attraverso di voi, ma non da voi.

    E benchè vivano con voi non vi appartengono.

    Potete donare loro amore, ma non i vostri pensieri:

    essi hanno i loro pensieri.

    Potete offrire rifugio ai loro corpi, ma non alle loro anime:

    esse abitano la casa del domani,

    che non vi sarà concesso visitare neppure in sogno.

    Potete tentare di essere simili a loro,

    ma non farli simili a voi:

    la vita procede e non si attarda sul passato.

    Voi siete gli archi da cui i figli, come frecce vive,

    sono scoccate in avanti.

    L’arciere vede il bersaglio sul sentiero dell’infinito,

    e vi tende con forza affinchè le sue frecce vadano

    rapide e lontane.

    Affidatevi con gioia alla mano dell’arciere;

    poichè come ama il volo della freccia così

    ama la fermezza dell’arco.

    (Kahlil Gibran)

Lascia un commento